Unlimited WordPress themes, graphics, videos & courses! Unlimited asset downloads! From $16.50/m
Advertisement
  1. Music & Audio
  2. Microphones
Music

12 Motivi Per Cui Dovresti Scegliere il Microfono in Base al Cantante

by
Length:ShortLanguages:

Italian (Italiano) translation by Andrea Peruzzotti (you can also view the original English article)

Nella maggior parte degli stili musicali moderni la voce è fondamentale. Quando essa non suona correttamente, diventa una distrazione.

In quanto musicista, potrai sentire le singole parti di un brano. La batteria che tiene il tempo. Il basso che crea il ritmo. La chitarra che sostiene l'armonia.

Ma la maggior parte delle persone - i tuoi fan - non sentiranno altro che la voce e la melodia.

Come produrre delle voci di qualità...

...persino prima di iniziare a mixare. Perché le voci in una traccia devono suonare bene.

Come fare quindi ad ottenere il miglior suono possibile con le attrezzature di cui già disponi?

Non c'è dubbio, puoi usare EQ, compressione e altre tecniche di mixaggio per far si che le tue parti vocali suonino pulite, calde e professionali.

Ma esiste una piccola variabile che potrebbe portare il livello delle tue voci da piatto e amatoriale a ricco e professionale. Eppure la maggior parte delle persone la sottovaluta!

Questa semplice variabile è la scelta del microfono.

All'inizio di ogni sessione di registrazione dovresti spendere del tempo per provare diversi microfoni. Trova quello che si adatta meglio al cantante che stai registrando. Questo vale anche per i voice overs.

1. Ottieni un suono soddisfacente prima di toccare l'EQ.

Quando utilizzi del tempo per selezionare il microfono giusto, catturi un buon suono direttamente dalla sorgente. Lo stesso vale per il posizionamento.

E quando riesci a ottenere un suono valido dal principio, l'EQ diventa una scelta più che una necessità.

Pro Tools EQ Plugin

2. Aggiungi più carattere e personalità

Ragiona su quale sia la caratteristica più particolare o più orecchiabile del cantante, e scegli un microfono che enfatizzi o compensi quell'elemento.

Ipotizziamo che tu abbia un cantante uomo con una voce profonda e tonante. Un vecchio microfono dinamico potrebbe enfatizzare il calore e addirittura aggiungere più profondità alla voce. Oppure, sarebbe necessario un microfono a condensatore per compensare la profondità e renderla meno ricca di basse.

Sperimentando con diversi microfoni puoi lavorare con le peculiarità del cantante e migliorare la sua voce o compensarne le mancanze.

3. Registra delle voci che trovino il loro spazio nel mix

Se stai registrando una voce sulla versione finale di un pezzo - non su delle tracce di riferimento - puoi anche considerare come essa si posiziona all'interno del resto del mix.

Un microfono dinamico potrebbe aiutare una voce femminile dal timbro acuto a miscelarsi meglio  e a non risaltare troppo all'interno del mix.

4. Ottieni delle esibizioni migliori dal cantante.

Ottenere un suono piacevole nella prima fase di registrazione farà sentire i cantanti più a loro agio durante la loro prestazione. Tutto ciò contribuirà ad aumentare la loro sicurezza e li porterà a delle esibizioni migliori.

Potresti inoltre aiutare i cantanti a conoscere in modo più profondo la propria voce e ad imparare quale microfono si adatta meglio a loro. Quando dovranno affrontare un'altra sessione in studio sapranno già quale funziona e quale no.

Un cantante soddisfatto corrisponde ad una migliore registrazione.

5. Non ci vuole molto a montare qualche microfono

Monta più microfoni quando prepari lo studio per la sessione (due o più). Quei minuti di lavoro in più  potrebbero pesare moltissimo sull'esito finale della registrazione. Non hai nulla da perdere.

Invece di continuare a cambiare ogni microfono per fare le prove, monta diversi microfoni uno vicino all'altro e registra una take.

Ascoltala insieme al cantante e decidete quale microfono si addice maggiormente.

Registrazione con più microfoni.

6. Ogni cantante è differente

I cantanti variano molto sia per quanto riguarda il timbro che per quanto riguarda il registro. Non ci saranno mai due cantanti uguali. Non dare per scontato che quello che funziona per uno darà lo stesso esito anche per qualcun'altro. 

Trova il microfono che si adatta maggiormente al tono ed al carattere della sua voce.

7. Ogni microfono è diverso

Tieni in considerazione il fatto che ogni microfono ha una curva di risposta differente e puoi facilmente dedurre perché alcune combinazioni non funzionano.

A volte la curva di risposta in frequenza un microfono sarà compatibile con un cantante, altre volte lo ostacolerà.

Trova il microfono che permette al cantante di rendere meglio, non quello che lo fa suonare peggio.

8. Donne e uomini solitamente cantano in registri diversi

Gli uomini tendono a cantare in un registro più basso delle donne. Ad eccezione di alcuni casi e dei cantanti castrati nel Diciannovesimo secolo (castrati...avete capito bene)

Alcune volte sarà necessario un microfono a condensatore per rendere una voce maschile più chiara e meno ricca di basse. In altre occasioni potrebbe servire un microfono dinamico per una voce femminile a cui aggiungere della morbidezza e del calore.

Alcuni microfoni si prestano meglio alle voci maschili ed altri alle voci femminili.

9. Alcuni cantanti sono più sibilanti di altri

Una voce è sibilante quando sono presenti troppi suoni di "sss" o "ts".

Puoi rimuoverli in post-produzione con un de-esser ed alcuni EQ mirati che agiscano intorno ai 5 kHz. La cosa più semplice sarebbe provare un microfono dinamico.

I microfoni a condensatore sono più sensibili alle frequenze alte e cattureranno molto quelle consonanti fastidiose.

Prova invece ad usare un microfono dinamico. Purché sia compatibile con la voce e trovi il suo spazio nel mix.

10. Alcuni cantanti tendono a muoversi

Una buona prestazione è la chiave per una buona registrazione...e di conseguenza per un buon brano. Qualche volta bisogna fare tutto il necessario per ottenere la miglior performance possibile da un cantante.

Ciò può voler dire fornire l'ascolto con degli altoparlanti al posto delle cuffie. Mi è capitato in molte occasioni di farlo, e la maggior parte dei cantanti ne è stata entusiasta - assicurati di usare un microfono cardioide però.

Altre volte significa fornire al cantante un microfono che possa tenere in mano e che gli permetta di muoversi leggermente senza doversi preoccupare della distanza dal microfono.

E' un compromesso e solitamente si adopera a delle registrazioni in presa diretta o a delle band particolarmente energiche. Ma è comunque un buon motivo per scegliere il microfono in base al cantante.

Se metti un cantante punk di fronte ad un microfono a condensatore valvolare, potresti non ottenere una registrazione coerente con il genere.

Alcune volte è necessario un microfono che si possa tenere in mano.

11. L'effetto prossimità può aiutare...o no

I microfoni a diagramma cardioide esagerano le frequenze basse quando sono vicini ad una sorgente sonora. Questo fenomeno si chiama effetto prossimità.

Se vuoi aggiungere più basse alla voce, utilizza un microfono cardioide ed avvicinalo. Se non è quello che ti serve, utilizza un omnidirezionale poiché questo tipo non soffre l'effetto di prossimità.

12. Puoi combinare il microfono in base alla stanza

Oltre a scegliere un microfono che sia adatto al cantante, dovresti considerare anche se esso sia adatto alla stanza.

Se stai registrando in casa, usa un microfono dinamico cardioide. Se sei in una stanza che ha un bel suono, usa un microfono a condensatore omnidirezionale.

Conclusioni

Scegliere il giusto microfono per ogni cantante può fare un'enorme differenza. Utilizzare quei pochi minuti in più per montare più microfoni all'inizio di una sessione e provarli tutti ti aprirà la strada verso la registrazione vocale perfetta.

Ti invito a scoprire in prima persona quanta differenza possono fare questi semplici passaggi.

  1. Monta due o più microfoni diversi uno di fianco all'altro. Avvicinali il più possibile senza che si tocchino.
  2. Registra una take di voce attraverso tutti i microfoni contemporaneamente. Così facendo eliminerai le differenze nella prestazione e nella distanza e potrai fare un confronto preciso.
  3. Ascolta ogni microfono  e annota le caratteristiche del suono di ciascuno. Dai un voto da uno a dieci per le seguenti categorie: carattere, rientro della stanza, inserimento nel mix, risposta dinamica.
  4. Somma e confronta i voti per trovare il miglior microfono.

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Looking for something to help kick start your next project?
Envato Market has a range of items for sale to help get you started.